Blog Tour “La ragazza di Carta” di Alessia Coppola

 

Readers oggi il blog ospita l’ultima tappa del Blog Tour de La ragazza di carta di Alessia Coppola edito More Stories ed uscito il 24 aprile 2024.

✨ Ringraziamo l’autrice e More Stories per la collaborazione e per averci permesso di organizzare l’evento.

Scorrete l’articolo per scoprire qualche informazione in più sull’autrice!

 

 

Titolo: La ragazza di carta

Autore: Alessia Coppola

Data di pubblicazione: 24 aprile 2024

Editore: More Stories

Genere: Narrativa contemporanea

Pagine: 310 circa

Formato: ebook 2,99€ – KU – Cartaceo 14€

Link Amazon eBook / Link Amazon Cartaceo

 

Trama

Dalla morte di papà Ennio, Cassandra non ha pace: ha perso l’uomo che l’ha cresciuta e le ha insegnato l’amore per i libri e ha dovuto chiudere la deliziosa libreria per cui suo padre viveva e in cui raccoglieva anche volumi antichi e usati. Le sono rimasti i suoi libri, e il vecchio sogno di suo padre: quelle lettere e quelle citazioni vergate a mano che i precedenti proprietari dei volumi avevano infilato tra le pagine.

Per tenere viva la memoria di suo padre, Cassandra decide di percorrere a ritroso il percorso di quelle lettere, consegnandole o riportandole ai loro proprietari, riannodando così fili di storie perdute nel tempo. È proprio durante uno dei suoi viaggi che le viene donato un romanzo che le cambierà la vita, La ragazza di carta. Cassandra non riesce a staccare gli occhi dalle pagine, per la bellezza delle parole, ma soprattutto perché quel libro, ne è convinta, parla proprio di lei.
Come sia possibile, è un mistero che rimane da svelare. Un mistero proprio come il giovane Stefano, scrittore alla ricerca d’ispirazione, che da qualche tempo risiede nel bed & breakfast gestito dalla madre e dalla zia di Cassandra.

Torna finalmente la penna raffinata e poetica di Alessia Coppola, con un romanzo delicato e struggente, che si muove tra i panorami della bellissima e suggestiva Puglia, riannodando storie e ricordi dietro cui si celano un segreto di famiglia e un mistero scritto con l’inchiostro di una vecchia macchina da scrivere.

 

 

Intervista Autrice

 

Ciao Alessia! Benvenuta nel nostro blog, è un piacere averti qui con noi.

1. Partiamo con una domanda semplice: chi è Alessia Coppola oltre le vesti della scrittrice?
Credo che l’essere scrittrice non si possa scindere dal resto. Ho sempre scritto, quindi non saprei identificarmi con altro. Di pari passo all’attività di scrittrice è nata quella di pittrice e illustratrice. Dal 2021 sono anche un’editor.
Mi ritengo una persona creativa, amo l’arte in ogni sua forma, i viaggi, la cucina, il mare.

 

 

2. Come nasce la tua passione per la lettura e la scrittura?
Immagino siano nate dal momento in cui ho imparato a scrivere o leggere, almeno da che ne ho memoria.
Scrivevo le mie prime storie a circa sei anni, era il mio modo di evadere. Ho pubblicato il mio primo libro a diciassette anni, eppure la gavetta non è ancora finita, non lo è mai se si desidera migliorarsi in questo mestiere pazzo e bellissimo.

 

 

3. Quanto c’è di te nei tuo romanzi?
Dipende dalle storie, a volte tanto, altre nulla. È facile parlare di sé con la maschera di un personaggio, credo che molti scrittori usino la scrittura per liberarsi. Forse una delle motivazioni primarie dello scrivere è proprio il voler condividere parti di sé stessi.

 

 

4. Com’è nato il tuo primo romanzo?
Il primo romanzo è arrivato dopo alcune pubblicazioni per l’infanzia e di racconti. Era un paranormal fantasy edito da una piccola casa editrice che non esiste più, il libro si chiamava Rebirth.

 

 

5. Solitamente da cosa trai ispirazione?
Tutto può ispirarmi, basta un odore, un istante, un’immagine. Ma posso dire che nulla mi ispira come il mare.
È il luogo da cui venga e che porto dentro.

 

 

6. Come sono nascono i tuoi personaggi?
Ho idee sempre molto chiare sui miei personaggi. Nel momento in cui li penso hanno già una loro caratterizzazione precisa. È come se esistessero già in una parte di me.

 

 

7. Parlando di ambientazioni, come le scegli?
Dipende. In passato ambientavo i miei scritti in luoghi immaginari o all’estero. Poi un giorno un’editor di una nota casa editrice mi suggerì di scrivere anche di luoghi che conosco. Allora ho iniziato ad ambientare le mie storie nella mia terra, la Puglia. Poi è arrivata Roma, la città che mi ha adottata.

 

 

8. C’è un genere che scriveresti volentieri e quale invece proprio non ti ispira?
Scrivo già il genere che mi piace, anche se con le ultime pubblicazioni inedite sto sperimentando qualcosa di diverso. Mi piacerebbe essere riconosciuta, un giorno, come autrice di letteratura.
Naturalmente ci sono generi che non scriverei.

 

 

9. Quanto tempo dedichi alla scrittura durante la giornata?
Dipende da come è strutturata la giornata. Se sono libera anche dieci/dodici ore di fila. A giorni me ne faccio bastare un paio, altri non scrivo proprio. Non c‘è una regola fissa.

 

 

10. Scrivi con la musica o vuoi assoluto il silenzio?
È la storia a richiederlo. A volte silenzio assoluto, altre il sottofondo del pianoforte, che si trasforma quasi in un rumore bianco mentre scrivo.

 

 

11. Cosa vorresti trasmettere ai lettori con questa tua opera?
Vorrei trasmettere l’amore di una figlia verso il proprio padre o madre, unito a quello per la scrittura e la lettura. Per me sono stata una salvezza.

 

 

12. Che consiglio daresti a chi vorrebbe scrivere il tuo primo libro?
Consiglio tanta determinazione, costanza, impegno, ma soprattutto leggere e confrontarsi con altri autori.

 

 

13. Concludiamo con un’ultima domanda: cosa bolle in pentola al momento?
Idee che spero che il fato voglia rendere concrete.

 

Alessia ti ringraziamo per essere stata qui con noi e ti facciamo un grande in bocca al lupo per i tuoi progetti futuri!

Grazie a te per avermi ospitata.

 

 

Di seguito vi invitiamo a seguire anche le precedenti e prossime tappe per non perdervi nessuna curiosità sulla storia! 🌼

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.