Recensione “Deviant King” di Rina Kent

 

Readers la nostra Carmelinda ha letto e recensito il primo volume della serie Royal Élite di Rina Kent uscito il 19 aprile 2024 ed edito Hope Edizioni. Scorrete l’articolo per scoprire cosa ne pensa di Deviant King!

 

 

Titolo: Deviant King

Autore: Rina Kent

Data di pubblicazione: 18 aprile 2024

Editore: Hope Edizioni

Serie: Royal Élite #1

Genere: Young Adult – Bully Romance

Pagine: 410 circa

Formato: eBook 5,99€ – Cartaceo 16,90€

Link Amazon eBook / Link Amazon Cartaceo

Trama

Elsa ha un piano ben preciso: terminare la Royal Élite School in relativa tranquillità e iniziare a frequentare l’università dei suoi sogni.

Non ha però tenuto conto di Aiden King, rampollo di una delle dinastie più potenti d’Inghilterra e re incontrastato della scuola: basta uno sguardo da parte del ragazzo e ogni progetto di Elsa va in fumo.

Forse, anche sfidarlo non è stata una mossa intelligente…

Aiden ha un solo scopo: vendicarsi di Elsa per un evento del passato, un fatto che li ha legati e di cui lei non ha però memoria.

Inizia così uno scontro tra i due, in cui Aiden non esita a usare anche la sua forza fisica per piegare Elsa. Lei dovrebbe soltanto odiarlo e invece inizia a provare qualcosa per quel ragazzo che agisce come un mostro. Anche Aiden inizia a provare qualcosa oltre l’odio che lo anima e, forse, distruggere Elsa potrebbe non essere più il suo unico scopo.

Benvenuti alla Royal Élite School, dove non sono ammessi perdenti.

 

Attenzione: primo libro di una trilogia dedicata agli stessi protagonisti, non autoconclusivo.

Il testo contiene scene di dubbio consenso e sesso esplicito.

 

In prima di copertina trovate il titolo del manuale di Sun Tzu, L’arte della guerra, scritto in caratteri cinesi.

 

 

Bentrovati Readers!

Oggi vi parlo di Deviant King, il primo volume di una trilogia di non autoconclusivi di Rina Kent dedicato ad Aiden ed Elsa, personaggi già intravisti in Cruel King.

 

In questo primo libro ci vengono presentati i protagonisti, due ragazzi così diversi l’uno dall’altra: Aiden è il re della scuola, mentre Elsa vorrebbe essere semplicemente un fantasma, ma ahimè sin dal suo primo giorno di scuola viene presa di mira proprio dal King. Dopo due anni di esasperazione e vero e proprio bullismo, Aiden decide che è il momento di avvicinarsi alla ragazza, però le sue sono davvero buone intenzioni?

 

L’infanzia dei due giovani è stata segnata da avvenimenti che hanno cambiato le loro vite per sempre: Aiden cerca vendetta comportandosi da uomo delle caverne, soprattutto con Elsa, mentre la giovane vorrebbe semplicemente finire il liceo per entrare a Cambridge. Cosa potrebbe accadere se scoprissero che c’è un pezzo di passato che li lega?

 

Come ho già detto qualche riga più sopra, questo primo volume è stato una sorta di presentazione dei protagonisti, ci addentriamo nella loro vita e scopriamo piccoli pezzi di quello che è il loro passato. Intorno alla coppia aleggia un alone di mistero, ed un piccolo pezzo di puzzle ci viene svelato solo alla fine del romanzo. Ovviamente ogni libro di questa trilogia ha un finale aperto, difatti dopo aver terminato questo primo volume mi sono tuffata sin da subito sul secondo perché avevo bisogno di sapere!

Ho già conosciuto la penna di Rina Kent in Cruel King, ha uno stile schietto e frizzante che insieme alla trama ben elaborato ha reso la lettura abbastanza scorrevole e coinvolgente. Ammetto che talvolta alcuni comportamenti di Aiden mi hanno fatta innervosire, ma anche alcuni pensieri di Elsa non sono stati da meno.

A breve arriverà anche la recensione del secondo volume, si ringrazia la casa editrice per aver fatto uscire la trilogia in una botta sola senza farci aspettare secoli. 🤭

 

🌟🌟🌟🌟

A questo primo libro do QUATTRO STELLE.

 

✨ Ringrazio la Hope Edizioni per la collaborazione e l’invio della copia del romanzo!

 

 

 

Aiden mi destabilizza. Fin dall’inizio, non si è mai fermato alla superficie, ha conficcato a fondo le unghie dentro di me, tirando fuori dei lati del mio carattere che non sapevo neanche esistessero. Gioca con dei confini proibiti che mi sconvolgono fin nel midollo.

 

 

 

Alla prossima lettura.

Un bacio, Carmelinda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.