eventi,  Intervista

Sette Blog per Un Autore: Susanna Bronzino

 

Readers l’ospite di questa settimana, per l’iniziativa Sette blog per Un autore, ideata dal blog Gli occhi del lupo, è Susanna Bronzino!

 

 

Titolo: Forever

Autore: Susanna Bronzino

Data di pubblicazione: 21 ottobre 2021

Editore: Triskell Edizioni

Serie: Back to me #3

Genere: Contemporary Romance

Pagine: 211

Link Amazon: https://www.amazon.it/Forever-Back-me-Vol-3/dp/B09HKWXR5P/ref

Trama

Si sono incontrati. Si sono amati. Si sono lasciati. Lei si è ritrovata a crescere la figlia all’insaputa di lui. Ma ora è tornato. Ed è deciso a riprendersi ciò che gli appartiene. Dodici anni fa, per Claudia, innamorarsi di Diego è stata la cosa più semplice che le fosse mai capitata. Cercare di dimenticarlo, negli anni a seguire, la più difficile. Per questo motivo, quando lui torna nella sua vita, dichiarando quello che prova per lei, ci vuole poco perché entrambi vengano travolti da una passione incontrollabile, che non si è mai spenta e che li fa tornare insieme. Quando finalmente Claudia ha la certezza che i sentimenti che Diego nutre per lei sono sinceri, è però troppo tardi. Lei gli ha nascosto un segreto che ora è stato brutalmente svelato. In questo ultimo, decisivo, capitolo della trilogia Back to me, Claudia e Diego dovranno affrontare difficoltà che metteranno a dura prova il loro rapporto. Lei dovrà fare i conti con la scelta dolorosa che ha fatto, anni prima, cercando di spiegarne le ragioni. Lui, nel contempo, dovrà affrontare la considerevole conseguenza che il passato gli ha portato, sconvolgendogli la vita. Riusciranno a perdonarsi e a passare oltre gli errori che entrambi hanno commesso, per un bene superiore? Oppure la loro passione e il loro amore non sono abbastanza per condividere e gioire di un passato comune che, a prescindere da tutto, li terrà uniti per sempre?

 

 


 

Intervista Autore

 

1) Chi è Susanna Bronzino? Raccontaci qualcosa su di te
Mi chiamo Susanna, ho 52 anni e sono una moglie e una mamma. Adoro la mia famiglia e sono molto gelosa e protettiva nei loro riguardi.
A volte posso risultare troppo diretta in quello che dico ma non amo molto gli indecisi.
Io e mio marito abbiamo molti amici, spesso e volentieri la nostra casa ne è piena.
Ho due grandi passioni: cucinare e leggere.
Mi piace tenermi impegnata e difficilmente mi annoio perché m’invento sempre qualcosa da fare.

 

 

2) Come è nata la tua passione per la lettura? E quella per la scrittura?
Mi è sempre piaciuto leggere e anche quando gli impegni familiari aumentavano, ho cercato di ritagliarmi degli spazi per potermi gustare una lettura che mi facesse rilassare.
Invece riguardo la scrittura, non so di preciso quando ho iniziato a pensarci.
Volevo provare a scrivere qualcosa che scatenasse reazioni intense nel lettore.
Così mi sono trovata a pensare ai momenti felici e a quelli meno felici che mi hanno accompagnata nella vita. Quasi ogni giorno (il più delle volte accadeva quando mi trovavo in auto da sola) prendevano forma le idee che mi venivano
in mente. Poi le annotavo su dei post-it o sulle note nel cellulare, o su qualsiasi cosa avessi a portata di mano.

 

 

3) Quanto tempo dedichi alla scrittura durante il giorno?
Dipende. Fino a qualche anno fa la mia vita circolava, in buona parte, intorno ai figli quindi, il più delle volte, scrivevo durante la notte. Ora che sono più grandicelli, ho più tempo da dedicare alla scrittura. Ma ogni giorno è diverso dall’altro, soprattutto dall’umore in cui sono quando mi sveglio. Comunque ci sono giorni che, anche se desidero scrivere, non accendo neanche il computer perché sento di più il bisogno di rapportarmi con la mia famiglia e i miei amici.

 

 

4) Quando scrivi solitamente preferisci il silenzio assoluto o ascolti della musica?
Ho una playlist che mi accompagna e mi ispira quando devo raccontare particolari situazioni ma in linea di massima prediligo scrivere con il silenzio.

 

 

5) I tuoi romanzi hanno delle colonne sonore?
Nessuna colonna sonora ma, come ho detto, alcune canzoni mi fanno immaginare particolari scene che voglio raccontare.

 

 

6) Qual è il tuo autore e il tuo libro preferito?
Non ho un libro preferito.
Mi piacciono molto Dan Brown e J.R. Ward. Sono letture che adoro per i loro misteri e le forti emozioni ma, più di ogni altra cosa, mi stupisco sempre di come questi due autori mi facciano vivere in prima persona ciò che raccontano. Riesco a immaginarmi ogni cosa, anche il più piccolo particolare, come se vivessi realmente quello che succede.

 

 

7) Se potessi cambiare qualcosa della storia ormai pubblicata, lo faresti? Se sì, perché? (Raccontacelo nei limiti dello spoiler)
In realtà no. Sono soddisfatta di quello che ho scritto, anche se i prossimi libri saranno autoconclusivi e non più trilogie.

 

 

8) Ti sei ispirato a qualcuno per la descrizione fisica/caratteriale del tuo/dei tuoi personaggio/i?
Nei miei personaggi c’è molto di me e di quello che fa parte della mia vita.
Considerando che famiglia e amici per me sono importanti, era inevitabile che prendessi spunto dai loro aspetti, caratteri e dalle loro esperienze di vita.

 

 

9) Che consiglio daresti a chi vorrebbe pubblicare il suo primo libro?
Quando io ho iniziato a scrivere non avevo come obiettivo finale la pubblicazione. Lo facevo per me stessa e per le mie amiche. E mi sono divertita un sacco.
Quando poi ho deciso di provare a pubblicarlo, è stata una bella sfida. Ma so di averci messo il cuore e, a prescindere dalla riuscita, io sono convinta che quando ci sia la passione in quello che fai c’è tutto.

 

 

10) È il momento dello “Spot Time”. Perché i lettori dovrebbero acquistare questo romanzo?
Se vi piacciono le storie divertenti, frizzanti e (anche) piccanti, la storia di Claudia e Diego non vi deluderà. Perché è reale e potrebbe essere vissuta da qualsiasi persona che crede in valori importanti come amore, amicizia, solidarietà e capacità di perdonare se stessi e gli altri.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.