Articolo e News,  eventi,  Presentazione,  Segnalazioni

“Un battito di cuore” Intervista a Serena Brucculeri

Buongiorno readers! Compie cinque mesi la raccolta “Un battito di cuore”, si tratta di una raccolta di racconti il cui ricavato viene devoluto a favore dell’AIRC, per la ricerca e prevenzione del cancro.

In onore di questi cinque mesi alcuni blog, fra cui il nostro, si sono uniti per intervistare tutte le autrici che hanno partecipato alla raccolta. Noi ospitiamo l’autrice Serena Brucculeri…


Titolo: Un battito di cuore: Antologia di beneficienza 
Autori: AA. VV.
Data pubblicazione: 5 dicembre 2018
Editore: Darcy Edizioni 
Link Amazon: https://www.amazon.it/battito-cuore-Antologia-beneficienza/dp/1790697603






Trama:
Un libro per fare del bene e per uno scopo importante, l’intero ricavato dell’antologia andrà devoluto a favore dell’AIRC, per la ricerca e prevenzione contro il cancro. Un progetto generoso reso possibile da donne autrici, che vogliono aiutare tutte le altre meno fortunate per dar loro un’arma per poter vincere la loro battaglia più importante.Nell’antologia si rincorre il tema dell’amore in tutte le sue sfumature, oltre a far del bene, questa raccolta di racconti, darà anche emozioni a chi la vorrà leggere.Chi ha reso possibile tutto questo? È tempo di fare nomi:Asia Pichierri, Anisa Gjikhdima, Jane Rose Caruso, Barbara Graneris, Cristina Migliaccio, Chiara Rametta, Giovanna Tufano, Chiara K.Jones, Noemi Di Liberto, Rosanna Fontana, Antonella Maggio, Serena Brucculeri, Luana Arfani.
Ciao Serena!
Il blog Reading Is True Love ti dà il benvenuto. Innanzitutto ti ringrazio per la disponibilità e grazie per essere qui!



Iniziamo con le domande…

1. Com’è nata la tua passione per la scrittura?

La mia passione per la scrittura è nata dalla passione per la lettura, per l’amore verso le storie passionali e coinvolgenti che nel corso del tempo mi hanno emozionata e hanno contribuito a mettere in moto gli ingranaggi della mia mente. Sono sempre stata una persona piena di fantasia, che ama sognare a occhi aperti, per cui a un certo punto ho pensato di rendere fruttuose tali caratteristiche. 


2. C’è qualche autore italiano o straniero che ha rafforzato questa tua passione?


Susan Elisabeth Phillips, la mia autrice preferita. 


3. Hai una musa in particolare per questa tua passione? A chi/cosa ti ispiri per le tue storie?


Semplicemente cerco di tradurre a parole le storie che immagino, i personaggi che creo, le varie situazioni. Non c’è un qualcosa in particolare che mi ispira. 


4. La musica ti ha mai ispirata?


Sì, talvolta è accaduto. Per esempio, ‘Patience’ dei Take That mi ha ispirata lungo la stesura di una storia a cui sto lavorando. 


5. Hai un rituale prima o durante la scrittura?


Nessun rituale in particolare, sono abbastanza istintiva, come nella vita di tutti i giorni per esempio. 


6. Usi degli schemi o vai di getto?


Ho in testa le linee generali di una storia, ma vado di getto e poi rileggo infinite volte per sistemare e correggere. 


7. Cosa bolle in pentola al momento?


Ora sto lavorando al terzo capitolo della serie Never Forget, inoltre ho un romanzo in fase di editing che mi piacerebbe presentare a Milano in occasione del Festival del Romance. 


8. Passiamo al tuo racconto… Come nasce “Wedding”?


Nasce dalla voglia di raccontare il momento cruciale nella vita di una coppia: il matrimonio di Jensen e Melody è il coronamento di una storia dolce e un po’ tormentata che alla fine raggiunge il sospirato epilogo. Chi ha amato questi due personaggi meritava di conoscere come si è svolta la cerimonia,  e soprattutto la loro gioia e le loro emozioni. 


9. Nel tuo racconto troviamo i protagonisti dei tuoi romanzi A… Come Amore e S… Come sexy, come mai hai deciso di parlare proprio di loro?


Per dare un taglio più completo al romanzo, per insinuare nel lettore un senso di completezza e nello stesso tempo curiosità per quanto riguarda il personaggio di Ralph, che è il protagonista di S… come sexy💖


10. Quali sensazioni hai provato nel partecipare a questo progetto con altre autrici?


È stata una bellissima esperienza il collaborare con tante brave autrici a un così nobile progetto e ringrazio tanto la Darcy Edizioni per avermi dato la possibilità di farne parte. 


11. Cosa vorresti trasmettere ai lettori con i tuoi romanzi?


Le stesse emozioni che provo io quando immagino una storia e la metto su carta, il sapere di riuscire a scuotere gli animi, fare ridere e sospirare, sognare a occhi aperti, come io stessa amo fare. 


Serena grazie ancora per essere stata qui con noi, ti auguriamo un grande in bocca al lupo per i tuoi progetti futuri!


Grazie infinite a voi per questo bellissimo spazio che mi avete concesso, in bocca al lupo a tutte ragazze, è stato un piacere collaborare con voi💖

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.